Home
Sibillando.org
 
 
Agosto 2018 Settembre 2018 Ottobre 2018
Mo Tu We Th Fr Sa Su
Week 36 1 2
Week 37 3 4 5 6 7 8 9
Week 38 10 11 12 13 14 15 16
Week 39 17 18 19 20 21 22 23
Week 40 24 25 26 27 28 29 30
Menu principale
Home
Programmi e News
Don Chisciotte
Calendario
Galleria
Contatti
Amministratore
Web cam
Usability
Link
Credits
Cookies/Privacy Policy
Login Form





Password dimenticata?
Syndication
Ultime notizie
No alle speculazioni strumentali post sisma

WWF Italia: COMUNICATO STAMPA

PARCO SIBILLINI: WWF, IMPERDONABILE STRUMENTALIZZARE SISMA PER PROPORRE OPERE INCOMPATIBILI CON TUTELA AREA PROTETTA

 


 


Sarebbe imperdonabile se si strumentalizzasse il dramma del sisma dello scorso anno per proporre, in regime emergenziale, progetti e opere incompatibili con la finalità della tutela e valorizzazione sostenibile del patrimonio naturale e paesaggistico di un’area protetta a livello nazionale. Lo si legge in un comunicato del WWF Italia che interviene sulle recenti polemiche nei confronti dell’ Ente Parco Nazionale dei Monti Sibillini, accusato da alcuni comitati locali di rallentare la ricostruzione, ostacolando il rilancio dell'economia dei territori colpiti dal terremoto.

Sia sul versante umbro che su quello marchigiano del Parco vengono proposti progetti (vedi schede allegate) che rispondono a interessi particolari e che non trovano alcuna giustificazione nella gestione dell’emergenza post terremoto. È ormai evidente che alcuni portatori d’interesse locali e qualche associazione di categoria sono intenzionati a utilizzare l’alibi del terremoto per proporre progetti e opere nel territorio del Parco che prima del sisma sarebbero stati impensabili per il loro elevato impatto ambientale.

Il WWF comprende le gravi difficoltà che le comunità locali sono costrette ad affrontare, ma la soluzione non può essere quella di attaccare e delegittimare il Parco Nazionale che oltre ad essere un patrimonio di quelle stesse comunità rappresenta un bene comune di tutti i cittadini. Certamente ci sono stati errori e disagi nella gestione del post terremoto: ma individuare il caprio espiatorio nell'Ente Parco (che, nonostante l'inagibilità della sede, il personale delocalizzato in due sedi provvisorie fuori parco e l'assenza di risorse straordinarie per la gestione dell'emergenza, ha comunque provato a fornire risposte a tutte le richieste di nulla osta pervenute dal territorio) è un’operazione scorretta e pericolosa.

Dopo oltre un anno dal terremoto le proteste dei comitati locali rappresentano un disagio diffuso, comprensibile e in parte giustificato, a cui si dovrebbe rispondere con azioni coerenti con la tutela e valorizzazione del patrimonio naturale del Parco. Risposte che non possono essere date esclusivamente dall'Ente Parco con la gestione delle poche risorse oggi disponibili per la gestione delle attività ordinarie e la gestione dell'emergenza post terremoto.

Proprio per queste ragioni il WWF Italia aveva presentato alle forze politiche una proposta di emendamento al testo della Legge di Stabilità 2018 per uno stanziamento straordinario di fondi ai Parchi Nazionali dei Monti Sibillini e del Gran Sasso-Laga proprio per assicurare un sostegno alla ripresa delle attività di educazione, informazione e fruizione nelle due aree naturali protette a supporto della volontà di rinascita e resistenza delle comunità locali. Un appello che, purtroppo, non è stato ascoltato dal Parlamento.


Roma, 29 gennaio 2018

Wwf ItaliaUfficio Stampa WWF Italia

Tel. 06-84497 332 - 266 - 213

Cel. 340 9899147 - 329 8315718




Leggi tutto...
 
No al gasdotto "dei terremoti"
 
Colfiorito, oggi, 2 aprile 2017


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 4 di 83

(C) 2018 Sibillando.org
Joomla! è un software libero realizzato sotto licenza GNU/GPL.