Home
Sibillando.org
 
 
Ottobre 2017 Novembre 2017 Dicembre 2017
Mo Tu We Th Fr Sa Su
Week 44 1 2 3 4 5
Week 45 6 7 8 9 10 11 12
Week 46 13 14 15 16 17 18 19
Week 47 20 21 22 23 24 25 26
Week 48 27 28 29 30
Menu principale
Home
Programmi e News
Don Chisciotte
Calendario
Galleria
Contatti
Amministratore
Web cam
Usability
Link
Credits
Cookies/Privacy Policy
Login Form





Password dimenticata?
Syndication
Ultime notizie
Lettera alla Commissione Grandi Rischi

 

Lettera di Mountain Wilderness Italia alla Commissione Grandi Rischi


Terni, 27 Gennaio 2017
 
Alla  Commissione Nazionale per la Previsione e Prevenzione dei Grandi Rischi c/o Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Protezione Civile
 

Oggetto: tracciato gasdotto SNAM “Rete Adriatica- Brindisi Minerbio” nelle zone dell’Appennino centrale sismogenetiche di Abruzzo, Lazio, Umbria, Marche.

 
In questo momento di grande dolore e precarietà quotidiana vissuti dalle nostre popolazioni, ci rivolgiamo a questa Commissione per sottoporle una situazione oggettivamente critica che interessa le Regioni di cui in oggetto, contrastata da 13 anni a questa parte dai cittadini riuniti in Comitati ed Associazioni, in merito al progetto “Rete Adriatica” della Snam.
Leggi tutto...
 
Sottoscrizione per Castel Sant'Angelo sul Nera e Castelluccio di Norcia

 

 

 

1 novembre 2016

SOTTOSCRIZIONE DI MOUNTAIN WILDERNESS ITALIA ONLUS PER CASTELSANTANGELO SUL NERA E CASTELLUCCIO DI NORCIA


Le immagini televisive hanno già detto tutto.

Ma quei volti, quegli accenti, quei paesaggi e quei centri abitati molti di noi li hanno conosciuti personalmente attraverso anni di frequentazione. Li abbiamo amati nel sereno alternarsi delle stagioni e li amiamo ancora di più oggi che la polvere delle macerie ha preso il posto delle gentili cortine di nebbie sospese tra i campanili e le vette.

Gli antichi borghi, arroccati tra le pieghe dei Sibillini cantati da Leopardi, oggi non ci sono più; ma resta nella popolazione ferita la forza, la fierezza, la determinazione a non arrendersi.

Il pianeta Terra ha leggi a volte crudeli che prescindono dalla nostra presenza, dai nostri manufatti, dalle nostre speranze e dalla nostra volontà. E’ così e basta. Quello che non basta e non è bastato è uno Stato capace di porre in atto strategie preventive efficaci, per mettere in sicurezza la vita e le opere delle popolazioni che da secoli abitano territori fragili come quelli dell’Appennino centrale.

Ora è urgente e necessario trasmettere alle vittime del terremoto i segni tangibili della nostra fraterna vicinanza e del nostro sostegno, al di là della retorica delle lacrime e della commozione emotiva. Per aiutare gli abitanti a non cedere alla disperazione, per non farli sentire soli e per aiutarli a trovare la forza di ripartire, ricostruendo, con quella tenacia che hanno ereditato dagli avi, i villaggi in cui è radicata la loro preziosa storia identitaria.

I soci e gli amici di Mountain Wilderness Italia che ancora pochi mesi fa hanno attraversato a piedi il Parco dei Sibillini e il Parco della Laga-Gran Sasso, accolti dovunque con gioia e simpatia, invitano tutti gli amici della montagna a fare un gesto insieme concreto e simbolico, concentrando le proprie donazioni su due tra le molte realtà distrutte dal terremoto: Castel Sant’Angelo sul Nera (causale del versamento "Ricostruzione post sisma"), dove nasce il fiume che unisce le Marche con l’Umbria; ed il Comune di Norcia perché devolva quanto ricevuto alla ricostruzione di Castelluccio (causale del versamento "Ricostruzione Castelluccio”), frazione montana che per tanti secoli ha coniugato la determinazione dell’uomo agricoltore con la bellezza ambientale.
Questi i due IBAN indicati dai Comuni:


BANCA MARCHE fil. Castelsantangelo sul Nera

BENEFICIARIO: COMUNE DI CASTELSANTANGELO SUL NERA
IT47 Y 06055 68850 000000000557
C/C POSTALE: 144 88621

CASSE DI RISPARMIO DELL’UMBRIA fil. Norcia

BENEFICIARIO: COMUNE DI NORCIA (per Castelluccio)

IT48M0631538580100000300005

 

GRAZIE

 

il Consiglio Direttivo di Mountain Wilderness Italia onlus

 
Il terremoto vissuto
Siamo appena tornati da Norcia. Con i generosi amici del Cai di Terni abbiamo portato generi di prima necessità direttamente ad alcune famiglie di Case Sparse di Norcia, Popoli e Casali di Serravalle.
Ovunque le stesse scene di dolore, grande diginità, pudore anche nel chiedere ciò che gli è DOVUTO, fierezza e determinazione nel non voler abbandonare la loro terra.
Dolcezza infinita nell'accogliere e accudire, coccolare, tenere abbracciati gli animali scampati al sisma, riemersi dalle macerie di sassi.
Difficilmente ho visto persone che con tanta compassione si prendessero cura e dessero sostegno e riparo a piccoli esseri, quando tutto intorno è ammassi di sassi e incertezza del domani.
Terra crepata per lunghi chilometri sotto le case, a ridosso di esse.
Case afflosciate su stesse apparentemente intatte, ma semplicemente sprofondate, accasciate.
Crepe di vita quotidiana ovunque.
Le mura della città sbriciolate dalla mano di un gigange magiapietra.
Tendo strutture che, nonostante montate amorevolmente e coscienziosamente dalla Protezione Civile, dichiarano altre catastrofi succedutesi nel nostro Pese. Non c'e' il tempo neanche di lavarle, tanto il nostro territorio è delicato e fragile, ma che almeno ci sia risparmiata la retorica delle visite di Regime e delle parate di politici che promettono gli effetti speciali.
Campane di bronzo di antiche pievi che ormai sostengono i nastri di recinzione dei campi degli sfollati ai margini dei paesi.
Le persone sono stanche solo di essere prese in giro dai politici e dalle televisioni che vanno a rubargli il dolore e poi tagliano le loro dichiarazioni non conformi alle aspettative del Regime.
 
 
Leggi tutto...
 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 5 - 8 di 82

(C) 2017 Sibillando.org
Joomla! è un software libero realizzato sotto licenza GNU/GPL.